L’Es Glorioso a teatro.

Potevamo fermarci a un libro e un cd musicale, e sarebbe già stata la gloria. Ma noi, come abbiamo più volte anticipato, volevamo l’estasi!
L’Es Glorioso diventerà uno spettacolo teatrale, grazie ai Brave Artists, che dalla prossima settimana inizieranno a lavorare sulla trasposizione del racconto.
Dall’incontro, tra la mia storia e la musica di Marco Kron, è nato un incrocio sorprendente.
unnamed

Robert Anderson è il catalizzatore. (L’Es glorioso).

E’ lui, Robert Anderson, a dare il via alla storia. Il direttore della clinica psichiatrica alza bandiera bianca e dichiara il -tutto è perduto-. Ma chi è Robert?

robert web

Nato nel 2068 a New York, intraprende la carriera di medico, una volta intuita la possibilità di fare carriera nel ramo delle cure per le malattie mentali. Messo a capo di un istituto psichiatrico, si ritrova vedovo, a dover crescere la figlia Adelaide. Con la bimba si trasferisce definitivamente nella clinica e s’impegna a trasmettere la propria vocazione alla figlia. Raggiunta l’età della pensione, Robert è cambiato. E’ un uomo senza più interesse e passione per il proprio lavoro.

Adelaide Anderson. Amante o antagonista? (L’Es glorioso).

Cosa rappresenterà Adelaide Anderson per Adriano Fusco? Una distrazione, senz’altro, ma sarà un’alleata o intralcerà i piani dell’eroe di questa storia?

Adelaide webNata a New York nel febbraio del 2103, viene affidata al padre, dopo la morte della madre. Il manicomio diventa la sua casa e viene indottrinata allo studio delle malattie mentali sin da giovane. Ad aiutarla, è il dottor Adriano Fusco, che segue il percorso della giovane fino al conseguimento della laurea.

Destinata a prendere il posto del padre, Robert Anderson, nella gestione dell’ospedale, Adelaide combatte contro se stessa e i desideri che la porterebbero lontana dal destino che è stato scelto per lei.