E anche se nel mio futuro è stato scritto fame al posto di fama (come disse tempo fa un mio cugino: “Vedi tu che danno può fare una lettera sbagliata!”), mi prendo le mie piccole personali soddisfazioni.

Il mio “Pelle di parole” oggi è “On my skin”, tradotto in inglese e acquistabile in tutto il mondo.

Grazie alla mia squadra di professionisti fedeli.

Special thanks to Elfi Magrini, che si è occupata della traduzione, riuscendo a non mandarmi al diavolo per le mie richieste notturne, and to Fabio Cicolani, il mio illustratore di fiducia.

CLICK HERE TO BUY

BookCover5_5x8_5_BW_50_english.jpg

Annunci