METODO O IMPROVVISAZIONE?

Per raggiungere il mio obiettivo smart (terminare la prima stesura del mio nuovo romanzo entro il 31/12/2015), ho deciso di adottare il metodo del fiocco di neve (Snowflake method), ideato da Randy Ingermanson e presentato durante il laboratorio di scrittura creativa e lettura critica C’era una volta una storia.

Questo perché non sono King e per curiosità.

È vero che uno schema ben costruito porta risultati migliori dell’improvvisazione?

Scopriamolo.

Partirò da un’unica frase e scriverò il mio romanzo sviluppando i contenuti in dieci step .

Dedicherò un’ora del mio tempo al primo.

Step 1) Scrivere una frase che presenti in sintesi il romanzo.

È la base di partenza del metodo, ma di grande utilità per il futuro. Perciò serve dedicarci del tempo. Questa frase è infatti il nostro gancio.

Una presentazione breve, ma d’effetto, è uno strumento di vendita efficace.

Ed ecco le caratteristiche della logline:

 Breve. Non più di 25 parole.

 Nessun nome proprio.

 Dovrà rispondere alle domande: Contro chi e per quale ragione il protagonista combatte? A quali gravi conseguenze andrebbe incontro, in caso di fallimento?

Mettiamoci all’opera.

Ho il mio personaggio principale e l’antagonista. Mi è chiaro il contesto nel quale si svolge la storia e la ragione del conflitto.

A questo punto elaboro la domanda narrativa. Il mio compito sarà di dare una risposta a questa domanda, attraverso lo sviluppo delle scene.

Ma affrontiamo uno step per volta.

Comincio a scrivere la mia logline e faccio un primo check. C’è tutto, ma le parole sono troppe. Cinquanta. La mia coach dice che:

“L’editore dei miei sogni non ha tempo da perdere”. 

Devo essere concisa e andare dritta al punto. Con venticinque parole. Rilettura dopo rilettura, mi accorgo che la metà di quelle che ho utilizzato sono superflue.

Mi occorrono 67′ minuti, prima di vedere spiccare in grassetto, al centro di una pagina bianca di word, la mia logline.

Ho il mio gancio!

I primi tratti del mio fiocco di neve.

Al prossimo step!

11 pensieri riguardo “METODO O IMPROVVISAZIONE?

  1. Fonti bene informate mi dicono che la tua coach è molto fiera di te, e che quasi quasi non si vedeva più i piedi da quanto ha gonfiato il petto, tutta fiera d’orgoglio. Bene, lei ed io seguiamo con passione l’applicazione del metodo. Non vediamo l’ora di leggerti.

    1. Il romanzo che sto scrivendo, con il metodo del fiocco di neve, è un inedito, motivo per cui le 25 righe non sono state pubblicate.
      Il metodo si basa sul principio dell’espansione. Si parte da una frase, per arrivare a sviluppare le scene che compongono il romanzo.
      La faccenda della “scusa” non l’ho capita.
      Ho scelto di adottare questo metodo perché mi piace sperimentare e perché una persona che stimo moltissimo me lo ha consigliato, dopo averlo messo in pratica.

  2. La faccenda della scusa non l’ho capita nemmeno io. Me la spieghi meglio? Se ti interessa, trovi la traduzione del metodo del fiocco di neve GRATIS nel mio blog.

    1. Ciao! Ho letto la tua recensione. Confesso di non aver letto il libro, ma lo farò. La trama è intrigante, non c’è che dire. Come hai osservato tu, King cura molto la psicologia dei personaggi, le emozioni, i legami affettivi e alla fine ti importa più di loro che di cosa si nasconde dietro al nuovo mistero.

      1. Parole sante. Se ti va, poi fammi sapere come ha trovato il libro. Se invece non dovessi più sentirti, per me avertelo fatto scoprire è già una grande soddisfazione. Grazie per la risposta! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.