Intervista per il blog ifyouhaveagardenandalibrary.

La scorsa settimana, ho avuto il piacere di essere ospite di Antonella, che gestisce il blog ifyouhaveagardenandalibrary. Ecco cosa ci siamo dette:

 

Salve lettori!
Nuovo appuntamento con le interviste all’autore. Oggi conosciamo insieme Angela Gagliano, vincitrice del premio Cittadella nel 2012 e nel 2014, con all’attivo ben 4 romanzi. E’ stata una chiacchierata molto interessante. Leggete cosa mi ha raccontato!

 

 

Nome, Cognome, Età. Angela Gagliano 33 anni.

Professione.  Impiegata nel settore assicurativo.
Aspirazioni professionali. Inventastorie.
[Mi piace la definizione “inventastorie”. Sei la prima persona che intervisto che lo usa. Mi sa tanto di magico.]
Raccontaci qualcosa di te.
Siciliana, sono migrata giovanissima al nord con la mia famiglia. Scrivo da quando ho imparato a farlo. Scoprire l’alfabeto è stato come ricevere la chiave di un mondo segreto. Ho pubblicato il mio primo romanzo nel 2011. Un’esperienza allo sbaraglio, senza guida e senza obiettivi precisi. Il premio Cittadella 2012 mi è servito a dare una svolta più matura a questa passione. Ho cominciato a seguire dei corsi di scrittura e mi sono affidata a un agente letterario (Francesca Costantino), che segue il mio percorso. Sul mio cammino ci sono tre romanzi fantasy pubblicati e un racconto. Vorrei poter essere considerata un’autrice versatile, capace di emozionare con una storia di fantasia, così come portare a riflettere su tematiche essenziali.
Wow! Non sapevo avessi vinto il premio Cittadella. Una bella soddisfazione! La vincita di questo premio è stata un trampolino di lancio o soltanto una svolta a livello personale che ti ha permesso di maturare come scrittrice? E, se posso chiedere, qual è stata la motivazione della giuria che ti ha permesso di vincere?
Vincere il Cittadella (Pantheos. I sigilli. si classificò secondo nella sezione Nuove Chimere nel 2012, mentre Pantheos. L’extra Senso fu eletto primo, nel 2014) è stata una svolta a livello personale. Le mie storie e i miei personaggi hanno appassionato i giurati, la mia scrittura è piaciuta, per quanto acerba. Lo studio e i corsi che ho seguito da quel momento in poi mi hanno aiutata a migliorare. I miei “trofei” sono stati uno stimolo a non fermarmi. Sono ancora ferma sul mio “trampolino”, salterò quando sarò pronta.
Se dovessi descrivere il tuo stile con tre aggettivi quali sceglieresti? 
Il mio stile: criptico, istintivo, scenografico.
Visto che questo è un blog che parla di libri, vorrei sapere qual è il tuo libro preferito e perché. E magari anche qual è il tuo autore preferito.

Ho un libro preferito per ogni periodo trascorso della mia vita. Cominciai a scrivere il mio primo romanzo dopo aver letto I fiumi scendevano a Oriente di Leonard Clark, perciò mi sento di menzionarlo. Tra i miei autori preferiti S. King, T. Brooks, D. Brown, ma ce ne sono molti altri. Leggo tutto, di tutti. Non ho pregiudizi. Mi piace farmi consigliare dagli amici, per poter condividere con loro opinioni.
Quando è nata la tua passione per la scrittura? E da dove pensi sia scaturita?
Credo di esserci nata. Mamma leggeva molto. Deve trattarsi di genetica. Cominciai il mio primo romanzo una mattina. Immaginai una storia, con dei personaggi, e mi venne voglia di raccontarla, così che tutti potessero conoscerla.

Un pensiero riguardo “Intervista per il blog ifyouhaveagardenandalibrary.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.